Sezioni
Skip to content.
vai alla homepage
vai alla homepage
ricerca avanzata all'interno del sito
contatti

 
You are here: tecnoteca.it » Biblioteca » Recensioni » Informatica » MESSAGGI E COMINICAZIONE Trasformazione delle simiglianze in programmazione logica

MESSAGGI E COMINICAZIONE Trasformazione delle simiglianze in programmazione logica

Oscar Bettelli
Franco Angeli Editore 2002

librobettelli

 



Il testo rappresenta un lavoro originale di sintesi e innovazione nel campo della programmazione logica. In particolare viene definito il concetto di simiglianza matematica tra insiemi astratti, il che consente di generare
quelle operazioni di classificazione che sono di fondamentale interesse nei processi cognitivi. Il percorso che il lettore è invitato a seguire parte dalla rappresentazione della conoscenza per affrontare la formalizzazione dei principali concetti in termini di logica matematica seguendo i canoni della logica come sistema deduttivo per giungere alla programmazione in termini di regole formali.
Viene inoltre illustrato come le regole di deduzione di un sistema formale possano essere interpretate come trasformazioni matematiche generali in spazi astratti. Seguendo questo filo logico viene presentata una logica a quattro
valori che consente il ragionamento non monotonico in un sistema deduttivo di carattere generale.
Oltre ad essere un valido testo di riferimento per la programmazione logica matematica il lettore vi puo' trovare interessanti spunti ed
osservazioni per future ricerche.

Oscar Bettelli laureato in fisica teorica nel 1980 si occupa di informatica in ambito industriale maturando esperienze diversificate nel campo dei sistemi informatici aziendali. Ha pubblicato Dati, Relazioni e Associazioni
(1991, Apogeo editore); Macchine intelligenti (1997, Arpa publishing); Sincronicità: un paradigma per la mente (1998, ANTITESI editoria); Processi cognitivi (2000, CLUEB Editore). Dal 1991 lavora presso il centro di calcolo dell'Università di Bologna.


ominoIl libro si compone di sette capitoli (rappresentazione della conoscenza, il concetto di simiglianza, il processo di astrazione, i criteri di classificazione, la logica matematica, la programmazione logica, la trasformazione delle simiglianze), i cui titoli già danno un'idea del percorso seguito dall'autore. Il libro possiede senza dubbio caratteri di originalità, che ne fanno, come descritto dallo stesso autore nelle conclusioni dell'ultimo capitolo, un ponte di collegamento fra la programmazione logica e le reti neurali. A nostro parere tuttavia molti lettori rischiano di rimanere spiazzati dalla difficoltà del testo. Non è infatti chiaramente specificato quale sia il "target" del volume, ed il fatto che fra le categorie indicate sul proprio sito dall'editore ci sia quella di "testi introduttivi - Intelligenza artificiale" è piuttosto fuorviante. Il volume spazia infatti attraverso molti campi diversi, per ciascuno dei quali il background necessario per la comprensione non è banale, essendo spesso omesse o date per scontate per ovvi motivi di sintesi molte definizioni.

Non è inoltre sempre chiara la distinzione fra risultati gia acquisiti in letteratura e risultati originali dell'autore. Un altro punto che abbiamo trovato ostico è la notazione matematica non proprio standard - due semplici esempi per tutti: il simbolo (x) per indicare "per ogni x", e la mancanza di pedici nell'indicare xi e xj. Il lettore deve quindi avere solide basi di livello accademico, per esempio di algebra, ed una mente aperta per sopperire alle difficoltà citate. Con un background adeguato tuttavia, il libro apre al lettore un percorso insolito e stimolante nell'informatica teorica, dal quale trarre spunti e idee per applicazioni pratiche o per ulteriori ricerche.


Le informazioni sono fornite direttamente dalle Case Editrici, che ringraziamo per la collaborazione.

Alphatest

Apogeo

Baskerville

Edipi

Egea

FrancoAngeli

Giuffre

Hoepli

Hops

Laterza

La Tribuna

McGrawHill

Mondadori

Pearson

Sole24ore

TecnicheNuove